La colonna serpentina, storia di un monumento da Delfi a Istanbul

La colonna serpentina Una strana colonna di bronzo attorcigliata si erge nel quartiere Sultanahmet dell’odierna Istanbul, sul luogo dell’antico Ippodromo della città di Costantinopoli. La chiamano colonna serpentina, perché rappresenta tre serpenti avvinghiati. Fu portata lì dall’imperatore Costantino attorno al 330 d.C. per celebrare la fondazione della sua nuova capitale, ma l’origine di questa colonna … Continue reading "La colonna serpentina, storia di un monumento da Delfi a Istanbul"

L’antica religione degli Orfici, tra reincarnazione e veganesimo

Siamo soliti immaginare la religione degli antichi Greci come popolata da molte divinità. I loro templi erano al centro della città antica (la polis) e la comunità dei cittadini si riuniva periodicamente per onorarli con processioni, feste e sacrifici. Questo è sicuramente vero, ma accanto a questa religione “ufficiale” c’era anche una religione “nascosta”, praticata da gruppi di persone che non accettavano gli dèi della città e si tramandavano rituali segreti, accessibili solo agli iniziati. Tra questi c’erano gli Orfici, che credevano nella reincarnazione e non mangiavano carne. Gli Orfici devono il loro nome al mitico cantore Orfeo, che per primo avrebbe insegnato agli uomini a non macchiarsi di sangue coi sacrifici per gli dèi, e coi suoi canti avrebbe istituito i dettami della religione detta “orfica”. Ma andiamo per gradi e vediamo come prima cosa di inquadrare la figura di questo mitico cantore.